News

Firma la petizione

Le famiglie. Si parla tanto di famiglie, le famiglie sono il cuore pulsante della società  e sono in continua evoluzione. La struttura familiare cambia rapidamente, i nuclei si restringono, i figli si allontanano, i genitori invecchiano e i nonni hanno bisogno di assistenza. Sempre pi๠famiglie, forse anche la tua, si trovano, si sono trovate o purtroppo si troveranno a dover fronteggiare un’emergenza sanitaria impegnativa, sia umanamente che economicamente. Persone non pi๠autosufficienti, i nostri nonni, i nostri genitori anziani, hanno bisogno di cure e assistenza pressochà© continue e ogni famiglia cerca soluzioni sostenibili, e che proteggano la dignità  di tutti i soggetti deboli. Continua a leggere Firma la petizione

RIFORMA SULLA NON AUTOSUFFICIENZA – SI RICOMCIA TUTTO DA CAPO?

In zona Cesarini, il precedente Governo, nelle funzioni di ordinaria amministrazione, lascia in eredità a quello nuovo una “scheda” per la riforma a favore della non autosufficienza.

Era da oltre un anno che i vari Ministeri stavano lavorando sul testo di una proposta di legge che permettesse di riformare l’attuale sistema di assistenza socio-sanitaria per soggetti non più autosufficienti.

Parliamo di oltre 3,3 milioni di persone, tendenzialmente in crescita verso i 5 milioni nel 2030.

Una richiesta pervenuta dall’Unione Europea verso tutti gli Stati membri che ha visto notevoli ritardi dell’Italia ad adeguarsi entro il marzo del 2023.

Le maggiori criticità da riformare le possiamo così riassumere:

  1. Maggiore sinergia tra l’assistenza domiciliare sanitaria con quella assistenziale. La prima (ADI) in capo alle ASL e la seconda (SAD) ai Comuni. Troppa distanza tra la cura sanitaria da quella assistenziale. Solo 18 ore medie all’anno di SAD alla persona, pressoché nulla.
  2. Riqualificazione della filiera assistenziale. Dai punti unici di ascolto, alla presa in carico dei singoli casi. Dalla formazione e riqualificazione degli operatori alla regolarizzazione delle badanti.
  3. Carico finanziario eccessivo in capo alle famiglie chiamate a gestire l’assistenza domiciliare.

L’eredità consegnata con la “scheda” interviene solo timidamente sul primo problema, istituendo una cabina di regia nazionale che coordini con le Regioni un modello di maggiore sinergia tra ADI e SAD, definendo i livelli essenziali delle prestazioni sociali (LEPS).

Sui rimanenti due capitoli poco e nulla e per di più ad “invarianza di costi a carico dello stato”. Come a dire: Facciamo una grande riforma ma non ci mettiamo un euro”

Il capitolo delle assistenti familiari è stato completamente cassato, come a dire che lo Stato abdica alle badanti la cura dei nostri cari mantenendo nel sommerso oltre 500mila lavoratrici.

A questo punto la palla passa al nuovo Governo. Potrà cogliere l’occasione per lavorare sul testo di riforma come elaborarne uno ex novo, sperando che si possa coinvolgere tutte le forze politiche del Parlamento per sveltire le scadenze prevista dalla UE. La cosa potrebbe essere fattibile per tre motivi: il primo perché c’è un testo su cui lavorare, il secondo perché tutti i partiti hanno fatto proposte di riforma del settore durante la campagna elettorale ed il terzo perché gli enti locali possano avere un parametro comune di riferimento, senza distinzione di colore politico.

Professione in Famiglia, facente parte del Patto per la non autosufficienza, in compagnia di altre 60 associazioni impegnate nel sociale, sosterrà tutte le iniziative utili a sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni pubbliche al fine di addivenire ad una riforma concreta nel più breve tempo possibile, recuperando i limiti presenti nella Scheda consegnata e rendendo efficiente il sistema pubblico in sinergia con tutti i soggetti associativi e privati del settore.

 PROFESSIONE ASSISTENZA E CURA di Parma aderisce a Professione in Famiglia

Avvisiamo tutte le famiglie della provincia di Parma che la cooperativa sociale  PROFESSIONE ASSISTENZA E CURA , specializzata nella fornitura  di servizi di assistenza domiciliare per la cura della persona, ha aderito a Professione in Famiglia. In tale azienda potrete chiedere le prestazioni di assistenza socio sanitaria, compreso l’operatore d’aiuto

Indirizzo: Via Ognibene, 2 Parma

tel. 342 8026571

NUOVA EQUIMONDO di Padova aderisce a Professione in Famiglia

Avvisiamo tutte le famiglie della provincia di Padova che la cooperativa sociale  NUOVA EQUIMONDO, specializzata nella fornitura  di servizi di assistenza domiciliare per la cura della persona, ha aderito a Professione in Famiglia. In tale azienda potrete chiedere le prestazioni di assistenza, compreso l’operatore d’aiuto

Indirizzo: Via Roma 34 Albignasego Padova

tel. 049 0973481

SERVIZIO DI CONSULENZA CONDOMINIALE

wood street building wall

Su 25 milioni di famiglie italiane, 14 milioni vivono in complessi condominiali.

È fuori di ogni dubbio che il condominio sia di gran lunga il contenitore sociale per eccellenza.

Un contenitore a volte rissoso per la sua frammentazione in singole proprietà ma anche un luogo di solidarietà e responsabilità sociale.

Oltre 1 milione sono le cause civili riconducibili a liti condominiali. Molte di queste potrebbero essere risolte pacificamente senza ricorrere al Tribunale.

Dal nostro osservatorio risulta non marginale la difficoltà per i cittadini non più autosufficienti riuscire e gestire correttamente il rapporto con le amministrazioni condominiali. L’incapacità di leggere correttamente i bilanci, dimenticarsi di pagare le spese condominiali, richiedere l’intervento per la risoluzione di problemi come ad esempio le barriere architettoniche, la manutenzione dei beni comuni come ascensori, caldaie, ecc.

Abbiamo quindi pensato di fornire ai nostri iscritti un servizio di consulenza in convenzione con professionisti esperti in materia condominiale.

Le nostre famiglie potranno quindi avvalersi di autorevoli pareri e trovare le giuste soluzioni senza inasprire i rapporti con l’amministratore di condominio o delegare questi a ricercare una soluzione senza subire passivamente ogni addebito o ricorrere in Tribunale.

La procedura è semplice:

  1. La famiglia iscritta invia una e-mail a servizi@professioneinfamiglia.it ove descrive sinteticamente il problema evidenziando tra le casistiche più frequenti l’ambito di studio interessato (vedi format allegato).
  2. Forniti i necessari contatti, verrà contattata dai professionisti per un confronto preliminare gratuito (videoconferenza). In tale occasione verranno richiesti i documenti necessari.
  3. Qualora interessati alla consulenza, dovrà essere sottoscritto l’incarico professionale, senza il quale non sarà possibile operare.
  4. L’incarico professionale può avere due tipologie di impegno professionale:
    1°- Un semplice incarico di analisi della documentazione fornita con risposta sottoscritta dal professionista e contenente consigli operativi da adottare (EURO 25,00).
    2°- Una delega al professionista per poter ricercare una soluzione bonaria con l’amministratore di condominio (EURO 50,00)
  5. Qualora la famiglia non fosse ancora iscritta a Professione in Famiglia, potrà compilare il modulo di adesione, pagare la quota di € 30,00 annui e inviare copia del modulo e copia della contabile bancaria a servizi@professioneinfamiglia.it
Nome e cognome 
Indirizzo di residenza 
Recapito telefonico 
Indirizzo e-mail 

Casistiche da esaminare:

  • Verifica Contabilità Personale
  • Danni a terzi ricevuti o procurati
  • Rapporti con amministratore di condominio
  • Consumi idrici
  • consumi Riscaldamento
  • Riparto Costi di manutenzione straordinaria
  • Barriere Architettoniche
  • Rapporti con inquilini
  • Ingiunzioni di pagamento e morosità in generale
  • Contabilità condominiale
  • Altro da specificare

SANT’ELENA di Saronno aderisce a Professione in Famiglia

Avvisiamo tutte le famiglie della provincia di Varese e Monza-Brianza che la cooperativa sociale  SANT’ELENAspecializzata nella fornitura  di servizi di assistenza domiciliare per la cura della persona, ha aderito a Professione in Famiglia. In tale azienda potrete chiedere le prestazioni di assistenza, compreso l’operatore d’aiuto

L’azienda opera con il marchio FAMIGLIA RIUNITA

Indirizzo:
via Milano 3M – Saronno (VA)
via Antonio Gramsci, 1 Monza (MB)

tel: 800 444855